Ricetta pesto Shiso in stile giapponese incredibilmente buona

La prima volta che ho mangiato lo shiso ero in un sushi bar a San Francisco. All’epoca era il miglior sushi che avessi mai mangiato, ma non si trattava solo di pesce. Ogni tanto un sapore nuovo, che non avevo mai assaggiato prima, mi riempiva la bocca di felicità. Era un sapore fresco, quasi come la menta, ma più ricco, più terroso e, allo stesso tempo, etereo.

Ho chiesto allo chef cosa stavo assaggiando e lui mi ha spiegato che era un’erba giapponese chiamata shiso (chiamata anche perilla verde). Da quel giorno ero stato in missione per trovare un posto dove comprarlo in modo da poterlo usa

re a casa. Occasionalmente trovavo shiso in un mercato giapponese, ma sempre in piccole quantità e spesso a prezzi elevati. Non è una situazione ideale per un demone shiso.

Ho sempre desiderato avere una fornitura più regolare di shiso e quest’anno ho finalmente avuto l’opportunità quando ho iniziato il mio primo orto. Con mia grande gioia la nostra pianta di shiso prosperò. O più precisamente: esploso.

Большое обновление меню в Crabber, благотворительные вечера в Mandy's Apothecary Irish Pub и другие новости – Афиша-Рестораны

Nelle ultime settimane mi è uscito lo shiso dalle orecchie e l’ho usato nelle insalate, nelle patatine fritte e in qualsiasi altra cosa a cui potessi pensare. È stato fantastico, ma avevo ancora ammaccato a malapena l’imponente cespuglio di shiso che stava invadendo il mio giardino. Avevo bisogno di trovare un modo per usarne un sacco in modo che non andasse male. E veloce.

L’ispirazione mi è venuta quando ero in un altro dei miei ristoranti di sushi preferiti la scorsa settimana e abbiamo ordinato un piatto di soba noodles con pesto di shiso. Era abbastanza buono, anche se aveva un sapore più italiano di quanto avrei preferito. Tuttavia, il pesto è un modo fantastico per conservare le erbe fresche, quindi ho deciso di provare la mia versione che manterrebbe un sapore giapponese più tradizionale.

Ho dovuto giocare un po ‘con la ricetta, dal momento che non riuscivo a trovare una versione online che non si basasse su formaggio, pinoli o entrambi, sapori che secondo me conferiscono un’essenza italiana al pesto che ero cercando di evitare. Invece ho optato per pistacchi e pasta di miso per dare la consistenza appropriata e il sapore di umami (carnoso-saporito). Ho anche iniziato a farlo con olio d’oliva, ma a metà strada sono passato all’olio di crusca di riso per un sapore più nocciolato e delicato. Devo ammetterlo, si è rivelato davvero fantastico.

Ho mescolato il mio pesto con dei noodles giapponesi e l’ho servito con dei gamberi cotti in salsa ponzu e conditi con una spolverata di fiocchi di bonito. Era leggero e delizioso, ma anche molto abbondante.

Mi rendo conto che non tutti hanno accesso a queste quantità di shiso (questa ricetta potrebbe essere facilmente dimezzata e comunque farne in abbondanza), ma non sono riuscito a trovare nulla di simile online, quindi ho pensato che valesse la pena condividerlo. Se è la prima volta che senti parlare di shiso, chiedilo in giro nei mercati degli agricoltori e nei mercati dei prodotti locali quest’estate. Vale sicuramente la pena provare.

Shiso Pesto

Shiso Pesto

Pesto di shiso alla giapponese

fa 15-20 porzioni

Ingredienti
  • 4 c. foglie di shiso ben confezionate
  • 1/2 c. pistacchi crudi
  • 2 cucchiai di pasta di miso (qualsiasi tipo)
  • 1 spicchio d’aglio, pressato
  • 1 limone (spremuto)
  • 1/2 c. olio d’oliva
  • 1/4 c. olio di crusca di riso
Preparazione

In un robot da cucina aggiungere le noci, lo shiso, la pasta di miso, l’aglio, il succo di limone e l’olio d’oliva. Impulsi fino a che il terreno è uniformemente.

Accendi il robot da cucina e lascialo frullare aggiungendo lentamente l’olio di crusca di riso fino a che liscio. La consistenza dovrebbe essere tra una salsa e una pasta. Il miso dovrebbe rendere il pesto molto salato, ma puoi regolare il sale e l’acidità (limone) a tuo piacimento se necessario.

Se hai fatto molto più di quello che puoi usare in pochi giorni (come ho fatto io), puoi aggiungere il pesto rimanente alle vaschette per cubetti di ghiaccio, irrorare un filo d’olio su ognuna, coprire con pellicola trasparente e congelare per conservare individualmente porzioni. Divertiti per mesi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *