10 semplici consigli in cucina che vorresti che qualcuno ti dicesse prima

 

Per me e per le persone della mia generazione, cucinare rappresenta il peggior tipo di ironia. Nutrire noi stessi è il nostro bisogno umano più basilare, ma per qualche motivo nessuno si è preso la briga di dirci come farlo (o addirittura che era importante imparare).

Così siamo cresciuti, abbiamo lasciato la casa e siamo diventati dipendenti da ristoranti e pasti istantanei, solo per scoprire 10 anni dopo che questo “cibo” ci sta lentamente uccidendo.

Ora cosa dovremmo fare?

Imparare a cucinare è importante, ma può intimidire se non hai mai fatto più che far bollire l’acqua, aprire le lattine e fare lo zapping agli antipasti congelati. Navigare in cucina è molto più facile se conosci alcuni semplici accorgimenti che gli chef esperti danno per scontati.

10 semplici consigli per la cucina che vorresti che qualcuno ti avesse detto prima

1.Usa le pinze per cucinare praticamente tutto

Le spatole sono fantastiche per tutto ciò che deve essere capovolto o raschiato, come uova e pancake. Per tutto il resto, le pinze sono la strada da percorrere. Sono molto più agili e meno scomodi da usare e troverai molte meno cose che saltano dalla padella sul pavimento. Se disponi di pentole antiaderenti, assicurati di utilizzare pinze con punte in nylon. E scegli sempre i 12 pollici.

2. Archivia tutto in tupperware

Per quanto mi piacerebbe essere il tipo di persona che taglia le proprie erbe, le mette in un vaso e poi le avvolge in un tovagliolo di carta umido in modo che durino una settimana, sono troppo pigro per questo. La buona notizia, però, è che il tupperware mantiene quasi tutto fresco per molto più tempo del tuo croccante, inclusi frutti di bosco, insalata e prodotti che sono già stati tagliati. Poiché è riutilizzabile, è anche più ecologico.

3. Se possiedi un coltello, non utilizzare una pressa per l’aglio

Pelare e pressare l’aglio è un’enorme perdita di tempo. Per usare uno spicchio d’aglio, mettilo su un tagliere e schiaccialo con la parte piatta di un grosso coltello (va bene qualsiasi coltello da chef). La pelle cartacea verrà via subito e potrai tritarla molto velocemente in circa 10 secondi. Fatto.

Полезные советы по приготовлению еды

4. Tieni un tagliere separato per le cose che non vuoi aromatizzare con aglio e cipolla

Supponendo che tu segua una ricetta qualsiasi, probabilmente utilizzerai il tuo tagliere per tagliare cipolle o aglio. Se è così, ti consiglio di prendere un tagliere separato da tenere da parte per tagliare frutta, formaggi e altre cose che preferiresti non assorbissero gli odori dei pasti precedenti.

5. Le erbe che dovrebbero essere verdi dovrebbero essere acquistate fresche, non secche

Con la possibile eccezione dell’origano essiccato (ottimo nei cibi messicani, greci e italiani), le erbe sono sempre meglio fresche. Sono anche economici e disponibili quasi ovunque. In particolare, acquista sempre prezzemolo fresco, basilico, coriandolo, timo, dragoncello o erba cipollina se puoi aiutarlo (alcuni dovrebbero essere sempre nel tuo frigorifero). Le versioni essiccate vanno bene se non troppo vecchie, ma sono molto delicate e il barattolo probabilmente andrà a male prima di usarlo due volte.

6. Non preoccuparti dei portaspezie preriempiti

Se vuoi che le spezie servano al loro scopo (migliorando il sapore del cibo), non dovresti possedere un portaspezie preriempito. Le spezie si spengono rapidamente e quando il loro colore inizia a sbiadire hanno perso molto del loro sapore. Ci sono diverse spezie essiccate che hanno un valore inestimabile nella mia cucina (cannella, chiodi di garofano, curry in polvere, cumino, coriandolo, peperoncino, ecc.), Ma dovresti acquistarle quando ne hai bisogno e in piccole quantità a meno che non le usi frequentemente.

7. La cottura eccessiva è probabilmente il tuo più grande errore in cucina

Le verdure troppo cotte sono mollicce e insapore, la carne troppo cotta è dura e gessosa, i cereali troppo cotti sono mollicci e si sfaldano. In altre parole, il cibo troppo cotto è cibo cattivo. Impara l’arte di togliere il cibo dal fuoco appena prima che sia cotto e lascia che finisca la cottura con la sua temperatura interna. Puoi sempre cucinarlo di più, ma non puoi mai cucinarlo di meno.
Готовим еду по бюджету: как зарегистрированный диетолог готовится к бизнесу и еде

8. Se ha un sapore OK ma non eccezionale, probabilmente ha bisogno di sale e forse un po ‘di aceto o olio d’oliva

I media amano spaccare il sale, ma non sono convinto che il vero problema sia il sodio (piuttosto che il cibo trasformato). Inoltre, la piccola quantità che usi quando cucini a casa non è paragonabile a quella che avresti in un ristorante o in un pasto confezionato. Anche se il cibo troppo salato ha sicuramente un sapore cattivo, il cibo poco salato è insipido e noioso e un po ‘di pizzico può spesso salvare un piatto.

Se pensi di aver aggiunto abbastanza sale ma qualcosa non funziona, prova una piccola spruzzata di aceto o limone (qualsiasi acido) per ravvivare il sapore. Se il cibo è secco o appiccicoso, prova ad aggiungere un filo di olio d’oliva. Queste tre cose possono risolvere quasi tutti i pasti poco brillanti.

9. Non comprare cipolle grandi normali, usa scalogni o porri

Per la maggior parte della cucina quotidiana, le cipolle più delicate miglioreranno il tuo piatto e gli daranno più sfumature. Le cipolle grandi e forti hanno sicuramente il loro posto in cucina (zuppe, arrosti, ecc.), Ma la maggior parte degli esperimenti in cucina sarà migliorata da un sapore di cipolla più sottile.

10. La frutta (diversa dalle bacche) non deve essere conservata in frigorifero

I frigoriferi smorzano il gusto della maggior parte dei prodotti, quindi se hai acquistato qualcosa che non ha bisogno di entrare, lascialo fuori. La maggior parte dei frutti, tra cui mele, arance, pere e banane, non va conservata in frigorifero a meno che tu non abbia intenzione di mangiarla presto. Non metto in frigorifero nemmeno pomodori, avocado o peperoni. Tuttavia, i climi molto caldi sono un’eccezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *