Come leggere narrativa può renderti un cuoco migliore

È un fatto poco noto che prima che mi interessassi alle neuroscienze (che era ben prima che mi interessassi al cibo) ho trascorso tre anni come specialista in lettere a Berkeley. Il potere del linguaggio di portarci in altri mondi, tempi diversi e persino nella mente di altre persone non smette mai di stupirmi.

La narrativa può spesso darmi un’idea migliore di una cultura rispetto alla visita, dal momento che la quantità di tempo e di esplorazione necessari per avere davvero un’idea della mentalità e dello stile di vita delle persone che vivono lì è sostanziale e il tempo di vacanza è tipicamente limitato.

Eccellenti opere di narrativa mi trasformano come persona mentre interiorizzo l’atmosfera di un libro e ciò che leggo ha il potere di influenzare la musica che ascolto, il modo in cui mi vesto e persino il modo in cui mangio. Quando un libro mi attira veramente nella sua presa può durare settimane o addirittura mesi.

Ad esempio, è impossibile per me leggere The Sun Also Rises di Hemingway, che ho fatto diverse volte, senza desiderare di meglio le tapas spagnole e il vino rosso parte di un mese (questo è anche il motivo per cui il cibo spagnolo è una delle mie cucine preferite). The Last Chinese Chef mi ha fatto esplorare vicoli oscuri di Chinatown alla ricerca dei migliori gnocchi e anatra alla pechinese, e prima di leggerlo avrei detto che il cibo cinese non era proprio la mia marmellata.

Книги, которые можно прочесть за выходные ⋆ | Сирень, Лучшие цитаты, Книги

Midnight’s Children , il metapremiato libro di Salman Rushdie, ha cambiato per sempre il modo in cui penso e provo riguardo al cibo indiano. Spezie e calore permeano i personaggi e gli eventi di I bambini di mezzanotte , uno degli strumenti letterari che Rushdie usa per ritrarre la sua cultura nativa. La mia ossessione per il cibo indiano è durata per mesi mentre leggevo questo e altri lavori di Rushdie, dal momento che non riuscivo a smettere di leggerlo dopo aver finito il primo.

Inizialmente questo si è manifestato come più viaggi nei miei ristoranti indiani preferiti, ma alla fine mi ha portato a trascorrere più tempo nei corridoi delle spezie al supermercato e cucinare più cibo indiano a casa. Appena entrato, mi sono comprato dei libri di cucina indiani e ho trovato una drogheria indiana dove potevo acquistare ingredienti speciali. È stato sicuramente uno dei momenti più deliziosi della mia vita.

Anche se ora non cucino tanto cibo indiano quanto in quella fase, il tempo che ho trascorso a sperimentare con il cibo indiano a casa mi ha dato un’idea decente di come i sapori interagiscono nella cucina. Ora posso improvvisare con questi gusti in cucina e spesso suggerirli in vari piatti che cucino senza andare all-in. Ad esempio, invece di preparare un piatto completo al curry, potrei fare una marinata di yogurt e curry per l’agnello, o aggiungere il cumino , coriandolo e peperoncini per ravvivare la mia insalata di lenticchie.

Uno dei modi migliori per diventare un cuoco migliore è preoccuparsi di ciò che si sta preparando. Cercare di ricreare i sapori che hai avuto nei ristoranti o anche solo di leggere nei libri può aiutarti a immergerti più a fondo in una cucina e ottenere una migliore comprensione di come i gusti e le consistenze interagiscono per creare quei profili di sapore caratteristici che associamo a culture diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *